Home arrow Notizie arrow in.oltre - il dopofestival di es.terni
in.oltre - il dopofestival di es.terni PDF Stampa E-mail

blattasmallPalmetta 20-30 settembre...di notte!

In.oltre, è il tentativo di un salto mortale. Dall’esperienza dell’anno passato che ha visto il centro di Palmetta essere il luogo del riposo e dell’incontro dopo il passaggio nell’imprevedibilità di es.terni, quest’anno ci sperimentiamo in qualcosa di nuovo.

 

In.oltre è l’approdo di un percorso produttivo. Con Nutrimenti –bando di produzione il centro di Palmetta, in collaborazione con l’assessorato alle politiche giovanili della regione Umbria e l’assessorato alla Cultura del comune di Terni, dà vita a quattro inedite produzioni di giovani artisti umbri i cui progetti sono stati selezionati fra gli oltre  trenta gruppi che vi hanno partecipato.  Quattro lavori, due installazioni realizzate e ideate per gli spazi del Centro, e due spettacoli segnati da una grande generosità, da una meticolosa ricerca e comunque rischiosi, azzardati,  necessari. A questi si aggiunge città di Ebla con la loro performance selezionata da aidoru associazione nella provincia di Forli-Cesena all’interno del progetto nutrimenti Emilia Romagna.

In.oltre...

In.oltre è una scelta.  Palmetta ha selezionato alcuni dei nomi emergenti più interessanti nel panorama musicale italiano e internazionale. Arrivano cosi tra le dieci proposte musicali del dopofestival il gruppo indy rock Dog Day dal Canada, l’incontro artistico tra H.E.R potente e graffiante violinista e la formazione electro Amigdala e infine  il “black party” di Letizia Renzini, musicista e voce di battiti su radio 3.

 

In.oltre è creazione. Finalmente rispondiamo in prima persona al nostro bisogno di espressione. Dj set, allestimenti e due performances nascono dal percorso artistico di alcuni di noi che decidono di far incontrare al pubblico il proprio lavoro.

 

In.oltre è incontro e sosta.  Il Centro di Palmetta sarà il punto di ritrovo notturno degli artisti e dei frequentatori del festival. Il momento dello scambio, quello autentico, di epidermide, diretto. Ma è anche l’incontro artistico, umano e progettuale con alcuni dei nuovi gruppi più interessanti della scena italiana presenti al festival come i Santasangre e i Sineglossa che sperimenteranno due serate ideate apposta per In.oltre

In più c’è l’incontro con la bct, con cui sperimenteremo degli appuntamenti con giovani autori a tarda notte, in un’inusuale indagine  tra eros e sessualità.

 

In.oltre è una strategia di prolificazione e disseminazione delle forme dell’arte. Una corsa sfrenata oltre i limiti dell’espressione. Uno sprofondo nell’umano, nella bellezza, nel bilico della ricerca, nella notte inoltrata.

In.oltre nel concetto oltre la forma

 

 
< Prec.   Pros. >