Home arrow letture arrow Il profumo
Il profumo

IL PROFUMO
Da un'idea di Elisabetta Grigioni e Francesca Lucandri

festa_palmetta_009"Nel diciottesimo secolo visse in Francia un uomo, tra le figure più geniali e scellerate di quell’epoca non povera di geniali e scellerate figure. Qui sarà raccontata la sua storia. Si chiamava Jean-Baptiste Grenouille, e se il suo nome, contrariamente al nome di altri mostri geniali quali de Sade, Saint-Just, Fouché, Bonaparte, ecc., oggi è caduto nell'oblio. non è certo perché Grenouille stesse indietro a questi più noti figli delle tenebre per spavalderia, disprezzo degli altri, immoralità, empietà insomma, bensì perché il suo genio e unica ambizione rimase in un territorio che nella storia non lascia traccia: nel fugace regno degli odori.”

Voci           Lucio Mattioli, Francesca Michelini
Chitarra    
Fabrizio Porrazzini

Gli uomini potevano chiudere gli occhi davanti alla grandezza, davanti all’orrore e turarsi le orecchie davanti a melodie o a parole seducenti. ma non potevano sottrarsi al profumi. poiché il profumo è fratello del respiro. con esso penetrava gli uomini, a esso non potevano resistere, se volevano vivere. e il profumo scendeva in loro, direttamente al cuore e là distingueva categoricamente la simpatia dal disprezzo, il disgusto dal piacere, l’amore dall’odio. colui che dominava gli odori, dominava il cuore degli uomini. 

Il Profumo è un romanzo che colpisce allo stomaco. Non può essere liquidato con un lapidario bello o brutto. In alcuni risvolti è sorprendente, inquietante e si fissa nella memoria passando per le viscere, forse senza neanche sfiorare il cuore. Per mantenere fede agli aspetti sorprendenti del romanzo siamo stati costretti ad alterare l’impianto architettonico di Suskind per rimanergli fedele. Il racconto procede per flashback prima di aprirsi all’epilogo della vicenda. Di notevole interesse sono le musiche scelte che non svolgono un ruolo di commento o intramezzo, ma arricchiscono le parole del romanzo, fondendosi con esse in un racconto unico di ritmi e sapori…odori?